.
Annunci online

leceneridigramsci
Sono partigiano, perchè odio chi non parteggia, odio l'indifferenza. ANTONIO GRAMSCI
29 marzo 2006
Quanto è grande il mondo?

 

[…]prendo la penna e il quaderno.
Durito detta: <<Se lo guardi dall’alto, il mondo è piccolo e di color verde dollaro. Sta perfettamente nell’indice dei prezzi e nelle quotazioni della borsa valori, nel tasso dei profitti di una multinazionale, nel sondaggio elettorale di un paese che ha subito il sequestro della sua dignità, nella calcolatrice cosmopolita che somma capitali e sottrae vite, monti, fiumi, mari, sorgenti, storie civiltà intere […]
Ma se lo guardi dal basso, il mondo si allarga tanto che non basta lo sguardo per vederlo, ma sono necessari molti sguardi. Guardato dal basso, il mondo abbonda di mondi, quasi tutti dipinti col dolore della spoliazione, della miseria, della disperazione, della morte. Il mondo in basso cresce verso i lati, soprattutto verso il lato sinistro, e ha molti colori, quasi quanti sono le persone e le storie. E cresce pure all’indietro, verso la storia che lo ha reso mondo in basso, e cresce verso se stesso con lotte che lo illuminano, anche se la luce dall’alto viene spenta, e suona anche se il silenzio di sopra lo schiaccia. E cresce anche in avanti, indovinando in ogni cuore il domani che partoriranno quelli che, in basso, sono quelli che sono.[…]>>

Ho fatto appena in tempo a scrivere. Rileggo la risposta di durito e gli domando: <<E qual è la versione corta? >>. <<La versione corta è la seguente: il mondo è tanto grande come il cuore che prima gli fa male e dopo lotta, insieme a tutti quelli in basso e a sinistra.[…]>>

[...]Vorrei cercare di dire che il mondo è grande quanto il delirio di volerlo altro, quanto questo altro affanno collettivo di camminare controcorrente unendo in basso ribellioni, mentre in alto separano solitudini...

 

Marcos, Carta Etc., marzo 2006, p. 24 e ss.




permalink | inviato da il 29/3/2006 alle 10:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 


 


 


 




 

 

 

 

 

 

« [...] non ho mai voluto mutare le mie opinioni, per le quali sarei disposto a dare la vita e non solo a stare in prigione [...] vorrei consolarti di questo dispiacere che ti ho dato: ma non potevo fare diversamente. La vita è così, molto dura, e i figli qualche volta devono dare dei grandi dolori alle loro mamme, se vogliono conservare il loro onore e la loro dignità di uomini»

A. Gramsci., lettera alla madre

10 maggio 1928

 

 

 





  



  




Bisogna avere un'ampia dose di umanità, un'ampia
 dose di senso di giustizia e di verità per evitare
estremi dogmatismi e sterili scolasticismi, o un
isolamento dalle masse.
Dobbiamo impegnarci ogni giorno affinche questo
 amore per l'umanità vivente si trasformi in azioni
concrete.

Ernesto Che Guevara





"QUEREMOS LA LUZ. 
  PARA TODOS,TODO,
  PARA NOSOTROS NADA"




  

 


       







cliccando la vignetta, potrai
 vedere la mappa interattiva
 dei conflitti in corso















                             




IL CANNOCCHIALE