.
Annunci online

leceneridigramsci
Sono partigiano, perchè odio chi non parteggia, odio l'indifferenza. ANTONIO GRAMSCI
4 febbraio 2011
Vent'anni senza PCI

Vent'anni senza PCI...


Qualcuno era comunista perché chi era contro era comunista.
Qualcuno era comunista perché non sopportava più quella cosa sporca che ci ostiniamo a chiamare democrazia.
Qualcuno credeva di essere comunista, e forse era qualcos'altro.
Qualcuno era comunista perché sognava una libertà diversa da quella americana.
Qualcuno era comunista perché credeva di poter essere vivo e felice solo se lo erano anche gli altri.
Qualcuno era comunista perché aveva bisogno di una spinta verso qualcosa di nuovo.
Perché sentiva la necessità di una morale diversa.
Perché forse era solo una forza, un volo, un sogno era solo uno slancio, un desiderio di cambiare le cose, di cambiare la vita.
Sì, qualcuno era comunista perché, con accanto questo slancio, ognuno era come… più di sé stesso.
Era come… due persone in una.
Da una parte la personale fatica quotidiana e dall'altra il senso di appartenenza a una razza che voleva spiccare il volo
per cambiare veramente la vita...

Giorgio Gaber




permalink | inviato da leceneridigramsci il 4/2/2011 alle 19:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 


 


 


 




 

 

 

 

 

 

« [...] non ho mai voluto mutare le mie opinioni, per le quali sarei disposto a dare la vita e non solo a stare in prigione [...] vorrei consolarti di questo dispiacere che ti ho dato: ma non potevo fare diversamente. La vita è così, molto dura, e i figli qualche volta devono dare dei grandi dolori alle loro mamme, se vogliono conservare il loro onore e la loro dignità di uomini»

A. Gramsci., lettera alla madre

10 maggio 1928

 

 

 





  



  




Bisogna avere un'ampia dose di umanità, un'ampia
 dose di senso di giustizia e di verità per evitare
estremi dogmatismi e sterili scolasticismi, o un
isolamento dalle masse.
Dobbiamo impegnarci ogni giorno affinche questo
 amore per l'umanità vivente si trasformi in azioni
concrete.

Ernesto Che Guevara





"QUEREMOS LA LUZ. 
  PARA TODOS,TODO,
  PARA NOSOTROS NADA"




  

 


       







cliccando la vignetta, potrai
 vedere la mappa interattiva
 dei conflitti in corso















                             




IL CANNOCCHIALE